Il Volley Prata cerca punti stasera contro Gioia del Colle

Il PalaPrata è alla ricerca di una gioia. A cercare di impedirlo un’altra Gioia, (con la maiuscola) che non pare per niente convinta di lasciare strada libera al Volley Prata.

Dopo aver strappato un punto a Catania e aver ottenuto una vittoria al cardiopalma in quel di Tuscania i Passerotti della Tinet Gori Wines sono pronti a proseguire la striscia di risultati utili. Ma l’avversario, la Gioiella Gioia del Colle, non è dei più malleabili visto che staziona comodamente nella pancia del gruppo in sesta posizione a 25 punti. All’andata il mattatore fu il monumentale opposto (2.10 m) tedesco Prolingheuer anche se gli uomini di Sturam lottarono strenuamente e cedettero primo e terzo set sul filo di lana ai vantaggi.

Motivazioni particolari ci saranno per i due opposti gialloblù: Jacob Link sta finalmente facendo vedere il suo valore dopo un girone di andata passato in infermeria e vuole fare uno scherzetto alla sua ex squadra. Beppe Della Corte sente aria di casa essendo originario di Acquaviva delle Fonti che da Gioia dista circa 15Km.

Oltre al già citato Prolingheuer la Gioiella può contare sull’esperto alzatore argentino Kindgard In banda il bielorusso Radziuk e il giovane Margutti, mentre a centro rete giostreranno Catena, Usai e Sighinolfi, quest’ultimo proveniente dal florido vivaio di Modena e reduce lo scorso anno da un’esperienza in Belgio al Noliko Maaseik. Una coppia che può mettere molti centimetri sopra la rete. A coordinare la difesa il libero veronese Thomas Frigo. L’orchestra gioiese sarà diretta a bordo campo da coach Sandro Passaro.