Libertas Martignacco sconfitta in casa dall’Isuzu Cerea

Con un risultato tra l’incredibile e l’imperdonabile l’Itas Città Fiera è stata fermata in casa dalla retrocessa Isuzu Cerea (Verona) con il punteggio di 1-3 (25-19, 28-30, 24-26,17-25) e deve rimandare all’ultimo incontro della stagione il verdetto sul possibile accesso ai play-off in quanto, pur mantenendo il quarto posto con 46 punti, ora ha LeAli di Padova a una sola lunghezza, in quinta posizione a quota 45.

Avevamo annunciato che il passaggio ai play-off – ha commentato a caldo la Società di Marignacco – era nelle mani delle atlete dell’Itas Città Fiera, ma questa sera perdendo con la retrocessa Isuzu, Gogna e compagne hanno molto compromesso il raggiungimento di tale traguardo“.

Gazzotti ha fatto scendere in campo Di Bert in cabina di regia, Russo opposto, Pulcina e Gabbiadini in banda, Gogna e Gray centrali e Dian libero; sono state impiegate anche Pesce, Pastorello, Colonnello e Rossi.

L’incontro è partito più che bene con il sestetto dell’Itas Città Fiera ben disposto in campo, efficace in difesa quanto in attacco, come testimonia il finale di 25-19. Soddisfatto il pubblico giunto anche questa sera a sostenere le proprie beniamine e che si è divertito fino a metà del secondo set con un 16-9 al secondo tempo tecnico, dopo di che nebbia fitta su tutti fronti. Incredibile quello che è accaduto infatti al palasport di Martignacco con la squadra di casa, favorita per l’accesso play-off, perdere nettamente contro l’Isuzu che invece ha giocato senza alcuna riverenza meritando nettamente il successo. La svolta, appunto, è avvenuta nel secondo parziale, quando la squadra allenata da Gazzotti e Zampis era avanti di 7 punti, ma ha allentato la concentrazione giocando con superficialità e commettendo tutta una serie di errori che permettevamo alle ospiti di pareggiare e passare in vantaggio sul punteggio di 21-22; Gogna e  compagne hanno avuto 5 match ball per chiuder il set, facendosele sempre annullare dalle avversarie che alla fine hanno chiuso a loro favore per 28-30, nonostante l’ingresso di Pesce al posto di Di Bert. Nel terzo set è entrata anche Pastorello al posto di Gray e tutto faceva sperare di portarsi in vantaggio essendo avanti in entrambi i tempi tecnici, rispettivamente per 8-6 e 16-13; il pareggio è arrivato sul 23.mo punto con le ospiti vincitrici, con più coraggio, per 24-26. Il quarto, finito 17-25, set è da dimenticare.

L’Itas Città Fiera chiuderà il girone di ritorno in trasferta, sabato 6 maggio alle ore 18, giocando con la Walliance ATA Trento, battuta 3-1 all’andata e che stasera ha perso 3-0 con la Sorelle Ramonda (Vicenza) ed in classifica è decima con 30 punti; la concorrente diretta di Martignacco al posto nei play-off, LeAli, se la vedrà invece con  la Vinilgomma di Ospitaletto (Brescia), sesta in graduatoria.