Mercato – Ufficiale il duo Poser – Barbazeni a Talmassons

La nuova CDA, dopo le conferme di Ponte, Cerruto, Nardini, Ceron e Gomiero e i nuovi arrivi di Joly e Stocco, registra due nuove importanti novità: il ritorno di Aurora Poser dal Cus Torino e un’altra giovane Karin Barbazeni dall’Argentario Trento.

Cresciuta nelle giovanili del Chions, Aurora Poser schiacciatrice classe 1998 per 187 cm a Talmassons in B1 completa il suo percorso di crescita trasferendosi poi al Cus Torino.  Ritorna a Talmassons per essere protagonista in quella Serie A sfuggita per un soffio con la CDA due anni fa.

Aurora Poser: “Dopo due anni di esperienza in A2 a Torino sono molto lieta di tornare a far parte di questa Società. Studio e Sport sono sempre state due componenti fondamentali della mia vita in cui credo molto. Non appena ho saputo che anche a Talmassons avrei avuto la possibilità di conciliare entrambi questi aspetti non ho più esitato. Ad avvalorare questa decisione è stata determinante la professionalità e l’abilità tecnica di Guidetti. L’entusiasmo e la voglia di lavorare ci sono e non vedo l’ora di cominciare”.

La trentina Karin Barbazeni classe 1999 per 196 cm ruolo centrale cresciuta nell’Argentario Trento dopo cinque campionati fra B2 e B1 sposa il progetto Talmassons con la determinazione di una giovane che vuole emergere in Serie A.

Karin Barbazeni: “Ho scelto Talmassons perchè è sempre stata una squadra con grandi obiettivi e l’ho ha dimostrato l’anno scorso in campo. Mi sono scontrata un paio di volte con questa squadra ed ogni volta mi sorprendeva il bel gioco, la tecnica e la grinta che riuscivano a portare in campo. Non vedo l’ora di iniziare e soprattutto di migliorare. Spero che la prossima stagione sia un anno di molte soddisfazioni, cercando di dare il massimo per contribuire nel miglior modo possibile.”

Soddisfatto Mister Ettore Guidetti: ”Sono molto contento dell’arrivo di Jessica, Martina, Aurora e Karin. Cercavamo dei profili  giovani e dotati di talento e queste  ragazze lo sono. A parte Karin le altre hanno già avuto esperienze di Serie A e conoscono le insidie del campionato cadetto. La  CDA 2019/2020 sarà una squadra di giovani talentuose e di questo sono molto entusiasta,  nella speranza, però, di aggiungere un giocatore di esperienza per aiutarle a crescere.”