Pordenone Volley Challenge: vincono Duplimatickcera e Massanzago

Sì è conclusa con successo la seconda edizione del “Pordenone Volley Challenge”, evento sportivo, organizzato dalla società Insieme per Pordenone Volley che, dal 22 al 23 settembre, ha visto la partecipazione di diciotto squadre, che si sono date battaglia nei campi da gioco di Villanova, Borgomeduna, via Vesalio, Vallenoncello e il Palasport del Gallini.

Il torneo “Pordenone Volley Challenge”, ha registrato una nutrita partecipazione con oltre 300 atleti e più di 800 persone, che hanno gremito il palazzetto del PalaGallini durante le finali della domenica.

Nella categoria femminile il torneo, ha visto il successo della Duplimatickcera Synergy guidata in panchina da Michele Minotto, che ha superato per 2-1 in finale la formazione del Villadies Vivil Fiumicello del coach Marco Relato. Al terzo posto ha chiuso il Ssv Bozen Jodler.

Per quanto riguarda la categoria maschile, invece, ha sorridere è stata la Pallavolo Massanzago che ha superato nell’atto finale del torneo la squadra del Agorà Miranese per 2-1. La squadra di casa si piazza al terzo posto, dopo aver vinto per 2-1 contro il Volleybas.

Le squadre vincitrici della seconda edizione del Pordenone Volley Challenge, oltre a vincere il trofeo, si aggiudicano il pass di partecipazione al “Xmas Challenge”, il torneo giovanile in programma il 22 e 23 dicembre.

Tra i premi individuali come miglior giocatore del torneo, quello di PUNTIN GIORGIA (VILLADIES VIVIL FIUMICELLO) e quello FAVARO GIOELE ( PALL. MASSANZAGO).

E’ stato un week ricco di sport che ha visto coinvolte diverse squadre del Triveneto – commenta entusiasta la presidentessa Giovanna Della Barbaral’evento è stato un successo e questo lo dobbiamo soprattutto ai miei instancabili collaboratori, cuori pulsanti della società, sempre pronti a mettersi in gioco per promuovere questo fantastico sport. La crescita del torneo ne testimonia l’importanza per i club di pallavolo che si preparano ad affrontare il campionato Under 16, ed è ritenuto un valido test di collaudo”.