Volley – Il bombardiere Baldazzi rinnova con Prata

Alberto Baldazzi (Foto Moret)

Il bombardiere Alberto Baldazzi si librerà in volo nei cieli del PalaPrata e con la sua capacità di salto e il braccio al fulmicotone sarà ancora il terrore delle difese avversarie. Luciano Sturam piazza un colpo da maestro e fa in modo che la fondamentale casella del posto 2 della Tinet Gori Wines sia ancora occupata dal forte opposto ferrarese. Classe ’98, Baldazzi era appetito da diverse squadre, ma ha deciso di sposare nuovamente il progetto gialloblù. Per lui una splendida prima stagione. Dopo un inizio difficoltoso a causa di alcune noie fisiche, ha ingranato la quinta, offrendo un rendimento costante e sfiorando o sorpassando in più occasioni i 30 punti personali a partita. Le sue performance lo hanno portato ad essere il sesto marcatore dell’intera A3 e nella top ten dei migliori battitori.

Cosa ti ha spinto ad accettare la riconferma?

“Ho deciso di rinnovare con prata perché è una delle società più solide del panorama di A3 e perché mi sono trovato molto bene dal punto di vista umano e tecnico”

Come valuti la tua prima stagione a Prata?

“La scorsa stagione è stata caratterizzata da un primo girone un po’ sotto tono ma da un girone di ritorno di altissimo livello, sono molto soddisfatto di quello che abbiamo fatto e sono sicuro che senza l’interruzione avremmo potuto fare anche di meglio.”

A proposito di interruzione. Come hai vissuto il periodo di lockdown?

“Ho vissuto il periodo del lockdown come tutti, impossibilitato a toccare la palla e penso che sarà molto strano quando dovremmo tornare in palestra.”

Quali sono le tue aspettative per la prossima stagione? Hai già parlato con coach Mattia?

“Ho parlato con Coach Mattia proprio ieri e mi ha spiegato un po’ cosa pensa fare. Confido che potremmo fare una stagione di alto livello, tutto grazie all’impegno che la società sta mettendo per costruire una squadra il più competitiva possibile.”