Volley – Le Villadies battono a domicilio l’Estvolley

Serie B2 femminile Girone D2 – 8° Giornata

Est Volley San Giovanni al N. – Villadies Farmaderbe 2 – 3 (20/25 – 25/22 – 25/9 – 19/25 – 8/15)

Est Volley San Giovanni al N.: De Cesco (K), Canarutto, Tavagnutti, Minen, Floreani, Fanò, Grassi, Cumer, Treppo, Mussap, Russo, Ndiaye, Duca (L1), Raso (L2). Allenatore: Rizzi Emanuele 1°, Pelos Alessandro 2°.

Villadies Farmaderbe: Petejan (K), Nicola, Fregonese, Fabro, Campestrini, Pittioni, Battilana, Safronova, Donda, Pitacco, Tomasin, Sioni (L). Allenatori: Morsut Daniele 1°, Fiori Elisa 2°. Dirigente: Mian Alessandro.

Arbitri: Chiriac Madalina e Cadamuro Francesco

Il derby andato in scena nel glaciale palazzetto di San Giovanni al Natisone è durato quasi 2 ore. Una gara che ha visto alti e bassi da entrambe le parti della rete ed un finale in salita per le bianconere che hanno voluto fermamente portarsi a casa la prima vittoria stagionale.

Coach Morsut parte con Petejan al palleggio e Safronova opposta, Fregonese e Donda centrali, Fabro e Tomasin in banda, Sioni libero. L’Estvolley schiera De Cesco in regia in diagonale con Treppo, Tavagnutti e Mussap in zona 3, Russo e Fanò in banda, Duca libero.

L’inizio è piuttosto difficile per le ospiti che, forse complice il clima non proprio mite, stentato a carburare e a prendere le misure, in particolare in attacco e in difesa, spesso disattenta. Sull’8-3 inizia la graduale rimonta con Safronova trascinatrice. A ruota arrivano gli attacchi di Fabro e le difese di Sioni. Si impatta sul 12 per poi passare a condurre per la prima volta 15-16. L’allungo decisivo arriva sul 18 pari con un break di 5 punti (3 di fregonese). Il tentativo di rientro dell’Estvolley si ferma sul 20-23 perché arriva ancora una veloce della centrale bianconera e un attacco in rete di Russo che sancisce il 20-25.

Come accaduto già la scorsa settimana, non arriva il bis nel secondo set che viene sempre condotto dalle padrone di casa (8-6, 16-11 e 21-14). La battuta non è efficace e l’attacco stenta ad andare a terra. Con ricezione staccata anche i centrali sono spesso tagliati fuori dal gioco. Ben piazzata invece la difesa di casa e più attente le attaccanti a sfruttare i punti deboli Villadies. Sul 24-19 vengono annullati 3 set-ball prima di cedere 25-22. Nel set breve ingresso di Pitacco al servizio.

1-1 e tutto da rifare. Lo sconforto e le insicurezze pervadono le Villadies che perdono totalmente la bussola. Fuga repentina delle padrone di casa che, preso il ritmo, lo mantengono agevolate dai numerosi errori avversari (9-4 14-6). Si cambia con Pittioni per Safronova e Campestrini per Petejan. Ma il set è compromesso e le attaccanti Villadies si infrangono più volte nel muro avversario Finisce con un parziale di 25-9 che lascia poco spazio alle libere interpretazioni.

L’inizio di set vede ancora la Farmaderbe sotto 6-3 e 9-5. La partita sembra sfuggire via e il silenzio in campo non dà speranze su un capovolgimento di fronte. Invece dopo un muro di Donda sulla veloce dietro di Mussap, arrivano altri 3 punti per il pareggio. La squadra sale di livello un pò in tutti i reparti. La battuta va a segno più volte e aiuta a dare un’iniezione di fiducia. Tutto il reparto attaccanti si risveglia e trova i colpi migliori, soprattutto Fabro, da prima e seconda linea, e Fregonese dal centro (13-17 e 14-20). In seconda linea ci sono Sioni e Tomasin a difendere e recuperare palloni con tuffi in ogni parte del campo. Un ace di Fabro regala 6 set-ball (18-24) e solo una viene annullata prima della diagonale vincente di Tomasin che pareggia così il computo dei set (19-25).

Primo punto stagionale ed è già un altro passo avanti. Stavolta però la Villadies Farmaderbe è ben lanciata ed è consapevole che è ora di finirla di farsi sfuggire le occasioni. L’Est Volley tiene fino al 3-3, poi è un monologo bianconero. Lo show è di Tomasin che mette a segno ben 7 attacchi e 1 ace in questo quinto set. A questi 8 punti si sommano 2 veloci di Fregonese, 1 muro e 1 attacco di Safronova, 2 attacchi di Fabro e 1 solo errore avversario, a conferma che il gioco l’hanno fatto solo le nostre! 8-15 e prima vittoria! Il derby si porta a casa!

L’esultanza di fine gara è riassunta nelle parole di capitan Petejan: “Finalmente è arrivata la vittoria! Una liberazione! Purtroppo continuiamo ad avere degli alti e bassi ma stavolta siamo riuscite a riprenderci e vincere il tie-break alla grande!

Soddisfatto anche coach Morsut: “Una vittoria che premia l’ostinazione al lavoro delle ragazze. 2 punti dal sapore speciale ottenuti in un classico derby.”

Il tabellino bianconero conferma per la seconda giornata di fila come topscorer Fabro con 18 punti (14 attacchi, 3 ace, 1 muro). Subito dietro con 16 azioni vincenti Safronova e Tomasin, 14 per Fregonese.

Per le Villadies è stata una vittoria di squadra tra gli alti e bassi di tutte. Una sorta di compensazione che ha visto il ruolo di trascinatrice passare da una giocatrice all’altra nell’arco della gara e insieme trovare la quadra nel tie-break in cui è venuto fuori il vero gioco di squadra che si è mossa all’unisono per conquistare la meritata vittoria.

Dando uno sguardo ai risultati di sabato (Blu Team-CFV 3-1 e New Virtus-Rizzi 3-0), la classifica è ora: Blu Team 15, New Virtus 13, CFV 12, Rizzi 10, Est Volley 8, Villadies 2.

Non dimentichiamo che ci sono diverse gare da recuperare: 3 per Blu Team, 2 per Rizzi e Villadies, 1 per Estvolley.

Il futuro delle Villadies è ora un’incognita perché, con gli impianti sportivi comunali chiusi fino al 28 marzo, la società sarà costretta a trovare una soluzione almeno per proseguire con gli allenamenti e non interrompere il lavoro proprio dopo questa vittoria che potrebbe rilanciare il cammino. Ricordiamo infatti che le prossime due gare contro Rizzi (20 marzo) e New Virtus Trieste (27 marzo) sono state già rinviate quindi il campionato dovrebbe riprendere solo in aprile. (Elisa Fiori)