Volley – Maniago Pordenone riparte dall’Anthea Vicenza

Le padrone di casa saranno molto motivate dopo gli stravolgimenti che hanno visto nelle ultime settimane l’avvicendamento della guida tecnica e le dimissioni del GM Luca Milocco. Le gialloverdi devono vendicare le sconfitte negli scontri diretti subiti nella scorsa stagione. Quella vicentina è una compagine con ottime individualità che ha voglia di riscatto dopo un difficile inizio di campionato

Dopo la lunga sosta natalizia si ricomincia a far volare la palla in casa Volley Maniago Pordenone. Il break tra dicembre e gennaio è stato utilizzato dallo staff tecnico per svolgere un utile lavoro di condizionamento fisico, ma anche per recuperare le acciaccate, in primis la regista Valeria Pesce che a S. Donà era rimasta vittima di una distorsione alla caviglia.

Il primo incontro del 2020 metterà di fronte le ragazze di Coach Pasqualino Leone all’Anthea Volley Vicenza. Un vero tabù da sfatare per le pordenonesi che nella scorsa stagione persero entrambi gli scontri con le vicentine. Di quella squadra sono rimaste le centrali ovvero la capitana Flavia Assirelli e Beatrice Filippin, il libero di scuola S. Donà Elena D’Ambros e la schiacciatrice De Toffoli. Arrivate tra le biancorosse anche la palleggiatrice ex Chions Anna Green e Isabella Milocco, schiaccitrice con grande esperienza di categoria che ha anche saggiato la A2 con l’Obiettivo Risarcimento e la A1 francese al Saint Raphael.

Le padrone di casa viaggiano in zona rosa con 9 punti, a -11 dalle coltellinaie, ma, come detto, hanno nel roster giocatrici temibili. Da un paio di giornate hanno cambiato guida tecnica con Mariella Cavallaro che è rimasta nel club come coordinatrice del settore giovanile, lasciando il timone della prima squadra ad un coach esperto come Luca Chiappini. Stravolgimenti anche nella dirigenza con l’annuncio, ieri, delle dimissioni dello storico General Manager Luca Milocco

Il Volley Maniago Pordenone dovrà quindi andare nel “covo” di Via Goldoni, splendido palasport che ha già ospitato per anni la A1, preparato alla battaglia, senza sottovalutare una squadra che vuole risollevarsi. Tra le gialloblù piena scelta per Leone con la sola Giulia Mignano che in settimana si è dovuta allenare a scartamento ridotto per classici malanni di stagione.