Volley – Mattia: “Niente alibi, rimaniamo concentrati”

Il debutto è già alle spalle e i ragazzi della Tinet Prata sono concentrati sul prossimo impegno. Il fitto calendario, dopo la lunga inattività presenta un susseguirsi di partite a ritmo serrato. I gialloblù, dopo il canonico giorno di riposo post partita, avranno a disposizione solo un doppio appuntamento per preparare la prossima sfida, quella che alle 20.30 li vedrà scendere in campo in quel di Montecchio Maggiore. I berici hanno giocato due match vincendo al debutto contro Trento per 1-3 ed imponendosi due settimane fa in un serrato tie break a Portomaggiore. Occhi puntati sull’esperto opposto Pranovi e sui giovani posti 4 Flemma e Fiscon, già compagno di squadra di Pinarello ai tempi degli scudetti giovanili con il Volley Treviso.

Lo staff sta lavorando a pieno regime per recuperare Alberto Baldazzi, che ha saltato il debutto per problemi alla schiena. Non sarà invece della partita Bellini, che non ha ancora risolto i suoi guai fisici.

Spero ovviamente di poter recuperare Baldazzi, che per noi è un giocatore importante – filosofeggia Coach Mattia – dall’altro lato vorrei che l’assenza di un giocatore non diventasse un alibi per noi. So bene che stiamo lavorando in condizioni complicate perché la lunga inattività prima e ora il calendario che non ci consente di allenarci con costanza sono assolutamente uno svantaggio. D’altro canto dobbiamo essere bravi a non disperdere energie per lamentarci di quello che ci penalizza ma ad utilizzarle, invece, in maniera propositiva. Voglio che si entri in campo con un atteggiamento corretto e costruttivo come, d’altronde, facciamo durante gli allenamenti settimanali. Dobbiamo superare gli ostacoli che il campo ci propone con entusiasmo ed un po’ di sfrontatezza”

La parola passa quindi al parquet, che sarà quello del PalaCollodi di Montecchio Maggiore, rigorosamente a porte chiuse. Gli appassionati potranno seguire la diretta streaming e i puntuali resoconti in diretta sui nostri canali Facebook e Instagram. Fischio d’inizio alle 20.30 da parte di Matteo Selmi di Modena e Marta Mesiano di Bologna