Volley – Mercato: in arrivo Alessia Ferraro al Volleybas

Si chiama Alessia Ferraro il nuovo acquisto del Volleybas, capolista del girone B di B1 femminile. Classe 1996, originaria di Bassano del Grappa ma da diversi anni a Roma per motivi di studio, Alessia andrà a rafforzare il comparto schiacciatrici del team di Fumagalli e Savonitto. Sportiva a tutto tondo, la giocatrice veneta ha militato in diverse formazioni di categoria nazionale conquistando l’anno scorso la B1 con la maglia del Fratte Santa Giustina e affrontando in campionato proprio la Volleybas.

E’ una società che conosco – racconta – e proprio qui a Udine avevo concluso la stagione lo scorso anno. Non avrei mai pensato di ritrovarmici come giocatrice, considerando che il mio percorso di studio si svolge a Roma, ma sono molto contenta di essere qui e di essere stata chiamata dalla direttrice tecnica Maria Savonitto”.

Con Ferraro, così come con Cigarini, il Volleybas incrementa non solo il parco atlete ma anche il numero di giocatrici impegnate a costruirsi un futuro nel mondo dello sport, a conferma del “binomio vincente” sport agonistico-carriera universitaria. Alessia si è infatti laureata in Scienze Motorie Sportive a Roma presso l’Università del Foro Italico, ateneo con il quale sta proseguendo il percorso accademico con il corso di laurea magistrale in Management dello sport. “Mi sto specializzando nel ramo giuridico-gestionale – spiega – legato quindi al diritto e all’illecito sportivo e, una volta terminata la specializzazione, che resta il mio primo obiettivo, mi piacerebbe trovare un’occupazione a livello dirigenziale sportivo, magari qui in Italia”.

Nel frattempo darà il proprio contributo al percorso sportivo del team udinese che, da new entry della categoria, è la sorpresa di questa stagione, viaggia al primo posto in classifica e sabato, contro il Volta Mantovana, in caso di vittoria netta, potrebbe festeggiare il titolo di campione d’inverno e la qualificazione alla final four della Coppa Italia di B1.

Ovviamente non posso prendermi meriti per i risultati raggiunti – scherza Alessia – ma sono consapevole che stare in cima alla classifica è bello ed emozionante ma molto impegnativo, soprattutto in vista di partite come quella che ci attende sabato, nella quale le nostre avversarie arriveranno agguerrite per fare lo sgambetto alla capolista mentre saremo noi a sentire le pressioni maggiori. Sto ancora conoscendo il gruppo, che è ben coeso e di livello, e questo mi è di grande stimolo per mettermi in gioco. Non tutti gli anni capita di giocare in squadra con nomi quali Lombardo e Pozzoni e sono contenta e fiduciosa”.