Volley – Nel recupero le Villadies battono il Rizzi

Serie B2 femminile Girone D2 – 9° Giornata (Recupero)

Villadies Farmaderbe – IopGroup Rizzi Udine 3 – 1 (25/17 – 25/17 – 20-25 – 25/5)

Villadies Farmaderbe: Petejan (K), Nicola, Fregonese, Fabro, Campestrini, Pittioni, Battilana, Safronova, Donda, Pitacco, Tomasin, Sioni (L). Allenatori: Morsut Daniele 1°, Fiori Elisa 2°. Dirigente: Mian Alessandro.

IopGroup Rizzi Udine: Varutti, Isola, Menazzi, Cotrer, Zia, Rizzi, Snidero, Grego, Meroni, Tonizzo (K), Tamborrino (L1), Borsi (L2). Allenatore: Pignattone Glauco 1°, Bastiani Fabio 2°. Dirigente: Cappelletti Simone.

Arbitri: Cadamuro Francesco (Porcia) e Muzzin Claudia (Pordenone)

Durata set: 20’, 20’, 26’, 31’

Segnapunti: Serazin Fabrizio

Si conclude con una vittoria il cammino della Villadies Farmaderbe nel campionato di B2 2020/2021. Il risultato finale del recupero della 9° giornata consente così di chiudere a 10 punti e raggiungere il quinto posto nel girone D2, davanti all’Estvolley.

Ormai fuori dai giochi per l’accesso ai Play-off Promozione, l’ultimo obbiettivo rimasto è stato così pienamente raggiunto dalle bassaiole. Inoltre hanno potuto salutare il proprio pubblico virtuale con la conferma della crescita continua nella seconda parte del girone quando la continuità del lavoro è stata premiata sul campo. Non è un caso che le ragazze abbiano ottenuto 4 vittorie nelle ultime 5 gare disputate.

Partenza con il solito sestetto: Petejan in regia e Safronova opposta, Fregonese e Donda centrali, Fabro e Tomasin in banda, Sioni libero. Coach Pignattone schiera in regia la palleggiatrice Under 19 Isola in diagonale con Menazzi, Tonizzo e Varutti in centro, Snidero e Zia in zona 4, Tamborrino libero.

Ci vuole qualche punto prima che le bianconere riescano a prendere le misure e il ritmo. Sull’8-9 cambio di passo per le Villadies che vengono trascinate da Fabro, particolarmente ispirata in attacco e al servizio. Tomasin dà la botta finale alle avversarie con due ace e in breve si vola sul 24-16. Nel finale breve spazio per Campestrini al posto di Petejan. Si chiude 25-17.

Nel secondo set si riparte col sestetto iniziale e subito la battuta mette in difficoltà le avversarie. La panchina udinese prova a cambiare qualcosa ma la fuga Farmaderbe è già avviata. Petejan e compagne dettano il ritmo e bissano il 25-17 sigillato da un attacco di Fabro. Nel finale si effettua il doppio cambio Campestrini-Pittioni per Safronova-Petejan e l’avvicendamento al centro Battilana per Donda, mentre tra le ospiti Cotrer si alterna con Menazzi.

Nel terzo parziale rientra in campo il sestetto uscente e le padrone di casa stentano a trovare gli equilibri giusti. Cala anche l’attenzione e ne approfitta Rizzi per tentare il rientro nel match. Il muro udinese sbarra la strada alle attaccanti avversarie e la seconda linea si fa trovare spesso impreparata (1-7). Solo Sioni cerca di metterci una pezza in difesa per far riprendere le compagne e risalire la china. La difficoltà nel mettere la palla a terra rallenta il recupero che non va oltre al -4. Sul 18-22 rientra Safronova per Pittioni per tentare di andare a segno con la battuta salto spin. Arriva invece l’errore. Due timeout ravvicinati prima di coach Pignattone poi di coach Morsut conciliano un punto a testa al rientro in campo (20-24). Zia in diagonale fissa il punteggio sul 20-25.

Il rischio di prolungare troppo un match già saldamente in mano alle Villadies è troppo alto e si torna al sestetto più collaudato. Capitan Petejan ritrova il gioco con i centrali Fregonese e Donda e si affida a Safronova da prima e seconda linea. L’opposta azzecca un buon turno al servizio ed arriva un primo break di 4 punti (11-6). Nelle fasi centrali, dopo un tocco di seconda vincente della regista bianconera, anche Fabro realizza 2 ace e si arriva al rassicurante 11-19. Non può mancare la sorpresa nell’ultima partita: il gioco viene interrotto per un presunto errore di formazione nella compagine ospite. Il problema risulta più complesso del previsto e ci vogliono diversi minuti di studio sul da farsi prima che la coppia arbitrale decida di togliere tutti i punti realizzati dal Rizzi perché l’errore risaliva ad inizio set. Le proteste delle ospiti rimangono contenute, forse rassegnazione e stanchezza prevalgono, e si riprende dal 19-0. Il finale resta una formalità per la Farmaderbe che lascia solo 5 punti alle avversarie (25-5).

Il tabellino Villadies vede una ritrovata Fabro MVP con 23 punti (17 attacchi e 6 ace), a seguire Fregonese 17, Tomasin 13, Safronova 11, Donda 5, Petejan 3, Pittioni e Battilana 2, Campestrini 1.

Un plauso particolare va al libero Sioni che ovviamente non compare mai nel tabellino ma che in questa stagione ha messo sempre la sua esperienza a disposizione della squadra ed ha spesso mostrato la sua autorevolezza nel coordinare la seconda linea, sottolineando le sue qualità difensive. I 3 punti permettono alle Villadies di chiudere la stagione con 10 punti, 4 vittorie e 6 sconfitte.

Questa la classifica finale del girone D2: Blu Team 30, CFV 15, New Virtus 13, Rizzi 13, Villadies 10, Est Volley 9.

Coach Morsut può ora fare una prima analisi: “Il bilancio di questo anomalo campionato è agrodolce: abbiamo pagato dazio alla sfortuna che ha inciso nettamente sul nostro rendimento all’inizio del nostro cammino. La seconda parte di stagione (post covid per noi) invece restituisce il sorriso perché sono arrivate le prestazioni ed i risultati. Ci rimane l’amaro in bocca di doverci fermare adesso che abbiamo infilato una serie di risultati di spessore ma lo sport è anche questo.

Ora – continua il tecnico – ci rimbocchiamo le maniche per programmare un lavoro certosino per lo sviluppo fisico e tecnico delle nostre atlete in vista della prossima stagione in cui la Società ha deciso di vedere le Villadies sgomitare nelle prime posizioni di classifica.

Accedono ai Play-off Promozione Blu Team, CFV, New Virtus e Rizzi che si incroceranno in gara di andata e ritorno, più eventuale golden set, con le prime quattro del girone D1 (prima contro quarta, seconda contro terza). Per ora sono certe Conegliano Volley (che affronterà Rizzi), Cortina Express Belluno (contro New Virtus TS), Asolo Antivoleriese (contro CFV). Il quarto posto disponibile se lo giocheranno Jesolo (12 punti) e Fusion Venezia (11 punti) nella sfida diretta di domenica 2 maggio, recupero della 1° giornata. Le vincenti di questa prima fase passeranno alle successive. Alla fine usciranno le 18 promozioni in B1. (Elisa Fiori)