Volley – Poker della GTN Volleybas che torna da Cremona con tre punti

Continua la marcia vincente della GTN Volleybas che, nella quinta giornata di B1 femminile, infila il quarto successo consecutivo espugnando il campo di Offanengo nella prima gara giocata in Lombardia della storia della società e mantiene la terza posizione in classifica.

Non era una trasferta facile quella di Cremona per Braida e compagne ma le friulane hanno saputo essere concrete nei momenti decisivi, sapendo soffrire e, con pazienza, ripartire per mettere poi la zampata vincente sul match. Ancora una volta la GTN ha avuto una super Lombardo nel motore, premiata a fine incontro come miglior giocatrice del match.

Coach Fumagalli a inizio partita si è affidato al sestetto più collaudato con Braida palleggiatrice, Floreani opposta, Gogna e Squizzato al centro, Lombardo e Pozzoni in banda e Morra libera. I primi due parziali, oltre che per il punteggio, sono stati, anche per andamento, uno la fotocopia dell’altro. Le udinesi sono partite subito fortissimo, spingendo al servizio con Braida e contenendo a muro e in difesa gli attacchi delle padrone di casa. La GTN ha acculato fino a sette punti di vantaggio. Offanengo è rientrata in partita riuscendo in entrambi i casi a raggiungere le avversarie ma la GTN ha saputo chiudere a proprio favore.

La terza frazione, invece, con in campo Nardone, in ripresa da un problema all’anca, per Pozzoni  (anche per lei qualche fastidio di salute in settimana) è iniziata subito in equilibrio, mantenuto fino al 17 pari; poi le cremonesi hanno sfruttato il servizio e il muro accorciando le distanze.

La GTN ha però dimostrato subito il proprio carattere rientrando in campo a mille, con Pozzoni di nuovo nel sestetto base: 0-5, 3-9 10-19 le tappe di un parziale che non ha avuto storia e che si è chiuso velocemente con il turno a servizio proprio di Pozzoni che ha messo a terra diversi ace. La giovane Mandò, entrata sul finale per Lombardo, ha chiuso il match con un astutissimo attacco in diagonale stretta

Molto buona anche la prestazione della libera Morra e di Floreani in tutti i fondamentali. Squizzato e Gogna, braccate a muro, si sono dimostrate efficaci al servizio, a muro e in difesa.