Volley – Prata passa a Torino e si avvicina ai play-off

Bellissima affermazione dei Passerotti sul difficile campo della Vivibanca Torino. Continua la serie di match nei quali la Tinet Gori Wines raccoglie dei punti. Ed ora i play off sono ad un solo punto di distanza. Cuttini: “Sono veramente contento ma, soprattutto, orgoglioso dei miei ragazzi”

Prosegue il momento super positivo della Tinet Gori Wines che torna a casa con un bel 3-0 al PalaCupole di Torino. E’ vero che la Vivibanca occupa posizioni di retrovia, ma ultimamente si era conquistata la fama di “ammazzagrandi” sconfiggendo Porto Viro e stoppando l’imbattibilità interna di Motta. I ragazzi di Cuttini hanno vinto tutti e tre i set sul filo di lana, ma hanno dimostrato di essere superiori e soprattutto di essere più freddi e abili nel gestire i concitati momenti di fine set.

35 minuti sono stati necessari per stabilire chi dovesse partire col piede giusto in questa partita. Alla fine sono stati bravi i Passerotti e si sono aggiudicati questo primo set nel quale la parola chiave è stata equilibrio. La Tinet ha mantenuto il pallino del gioco in mano non riuscendo comunque a distanziarsi di troppo. Verso il finale di set si fa sotto Torino che grazie ad un doppio muro di Mellano riesce addirittura portarsi in vantaggio: 21-20. I Passerotti non demordono e con un muro di Marinelli su Del Campo conquistano il set point sul 23-24. Subito annullato. Poi è Baldazzi ad annullare l’opportunità dei padroni di casa di chiudere a loro favore il parziale. Grazie al provvidenziale intervento del VideoCheck il punto va ai gialloblu perchè la palla dell’opposto ferrarese ha pizzicato la line. Si vede un imperiodo primo tempo di Rau e poi è sempre Baldazzi a conquistare il diritto al set point e poi a chiudere sul 26-28

Anche il secondo set prende la direzione di Prata, sempre con il minimo scarto anche se in questo frangente la Tinet Gori Wines ha avuto ben 4 palle set annullate dai torinesi.
Non si scappa dalla legge dell’equilibrio. Le squadre si inseguono col minimo scarto fino al 16-16. Poi si prende il proscenio Galabinov, che prima schianta a terra un bel lungolinea da posto 2 e poi si porta in zona di battuta. Tutti si aspettano una bomba salto spin, ma Jordan piazza due battute corte e liftate consecutive che si tramutano in due ace. Ad alimentare il vantaggio anche un bel diagonale di Marinelli, inizialmente visto fuori dagli arbitri, ma poi giudicato dentro dal Videocheck: 16-21. La Tinet si porta dietro il vantaggio fino a quando Baldazzi timbra il 20-24. Qui la Tinet ha un attimo di impasse. Un errore in battuta e due attacchi fuori innervosiscono gli uomini di Cuttini e permettono a quelli di Simeon di pareggiare. Un energico time out del condottiero friulano riporta i suoi sulla retta via. Alberini si affida a Baldazzi che ripaga il suo regista mettendo la palla forte in lungolinea. A chiuderla un muro vincente di Alberini: 24-26

Nel terzo parziale Prata prende subito il comando: 2-5. Sul 6-9 Miscione schianta a terra un bel primo tempo staccato ed esulta. Per l’arbitro è antisportivo e il centrale di Vasto si becca un cartellino rosso, con conseguente punto per i torinesi. Si torna a giocare punto a punto, come per tutta la gara. I torinesi impattano sul 22-22 con un muro su Galabinov. Alberini serve un primo tempo al bacio per Rau che ringrazia e mette la palla a terra. Sicurezza Baldazzi conquista due match point: 22-24. Il primo viene annullato da un bel colpo di Del Campo. Sul secondo i Passerotti non devono impegnarsi. Ci pensa direttamente Mellano a sbagliare la battuta: 23-25 e tre punti meritati che portano la Tinet ad un solo punto dai play off promozione.

VIVIBANCA TORINO – TINET GORI WINES PRATA 0-3

TORINO: Cassone, Martina (L), Filippi 5, Galliani, Matta, Felisio, Richeri 19, Mazzone 3, Mariotti, Valente (L), Gerbino 8, Piasso, Del Campo 9, Mellano 3. All: Simeon

PRATA: Baldazzi 22, A.Calderan, Tolot, Alberini 3, Miscione 5, Tassan, Marinelli 10, Meneghel, Lelli (L), Rau 9, Vivan (L), Link, Deltchev, Galabinov 9. All: Cuttini

Arbitri: Stancati di Brindisi e Marconi di Pavia

Parziali: 26-28 / 24-26 / 23-25