Volley – Scampato pericolo per Lombardo: crociato solo stirato

E’ risultato meno grave del previsto l’infortunio al ginocchio sinistro della capitana della GTN Volleybas Udine Gilda Lombardo, accusato nel secondo set dell’ultima gara di andata contro il Volta Mantovana.

Solo nel corso dell’intervento di asportazione parziale del menisco, la cui rottura era evidente già dai primi esami, il professor Araldo Causero, direttore della clinica ortopedica dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine, ha infatti potuto valutare il danno al legamento crociato, non chiaro dalla risonanza magnetica. L’esito è stato positivo per la giocatrice catanese: il legamento è risultato stirato e senza necessità di un intervento di ricostruzione.

Ora la capitana della GTN inizierà la riabilitazione: “Se non emergeranno problematiche – dice il preparatore atletico della squadra – Gilda potrebbe essere di nuovo in campo per concludere il campionato”.

Soddisfazione anche da parte della società udinese: “Ringraziamo il professor Causero – precisa la presidente Donatella Savonitto – per la grande professionalità e disponibilità mostrate, in tutti questi anni, nella cura delle nostre atlete e atleti. Conosciamo la determinazione e la voglia di tornare in campo di Gilda e sappiamo che darà il 100% per essere nuovamente protagonista del campionato al più presto; se fosse per lei sabato sarebbe già in campo. Noi la aspettiamo ma prima la salute e poi lo sport”.

 Nel frattempo la squadra si sta preparando alla prima partita del girone di ritorno, che sarà delicatissima perché le udinesi riceveranno la visita, sabato alle 18.30, del Volano Trento, che ha comandato la classifica per buon parte dell’andata e che ora si trova appaiata alla GTN con un identico ruolino di marcia.