Volley – Villadies ko contro le Eagles. Relato: “Vedo progressi”

Villadies Farmaderbe – Eagles Vergati Sarm. PD 1 – 3  (23/25 – 23/25 – 28/26 – 21/25)

Villadies Farmaderbe: Favero, Fabbro, Puntin, Fabro, Campestrini, Pittioni (K), Donda, Misciali F., Tomasin, Stellati, Ponton (L1), Misciali I. (L2). Allenatori: Relato Marco 1°, Peressin Roberta 2°. Dirigente: Mian Alessandro.

Eagles Vergati Sarm. PD: Lovison, Pedron, Marcato, Bandiera (K), Gottardo, Secita, Forzan, Micaglio, Lotto, Ferrari, Rampazzo, Azzi, Occhinegro, (L1), Trifoglio (L2). Allenatore: Cappellari Pierantonio 1°, Artuso Luca 2°. Dirigente: Malvestio Roberto.

Arbitri: Falomo Riccardo (Pordenone) e Cadamuro Francesco (Porcia)

Durata set: 26’, 28’, 29’, 28’

Segnapunti: Rossit Paolo

La reazione tanto auspicata da coach Relato e tutto lo staff, dalla società e dal pubblico è arrivata! La Villadies Farmaderbe ha scelto di alzare la testa e provare ad uscire dalla complicata situazione di classifica. Anche se, a malincuore, le ragazze non sono riuscite ad incamerare nemmeno un punto, certamente la prestazione contro l’Eagles Vergati ha dato un chiaro segnale della volontà di reagire che riempie di speranza per il prosieguo della stagione.

Nel girone finora nessuna avversaria incontrata si è rivelata imbattibile ed i risultati di ogni giornata confermano l’equilibrio del campionato. La classifica è molto corta e tutte le gare danno la possibilità di guadagnare punti preziosi giocando con la stessa grinta e determinazione vista contro le padovane, seconde. Manca solo un pizzico di convinzione in più e si riuscirà a sbloccare il ghiaccio.

Ovviamente resta il rammarico di non aver conquistato nemmeno un punto che sarebbe stato più che meritato. Quel che conta però è la consapevolezza di poter giocare alla pari con formazioni d’alta classifica e quindi di dover sfoderare le stesse prestazioni con le dirette concorrenti per la salvezza. Tutti volevano una reazione e, senza ombra di dubbio, c’è stata. Continuando su questa strada si può vedere il futuro con ottimismo.

Il tecnico Relato commenta così: “Sicuramente questa è stata la nostra miglior partita. Se avessimo giocato così contro altre avversarie non avremo questa classifica. Peccato che abbiamo trovato di là una squadra che ha giocato meglio di noi e sbagliato di meno. Nonostante la pesante differenza tra i nostri 40 errori e i loro 22, i parziali sono stati comunque tutti equilibrati. Significa che gran parte dei punti ce li siamo conquistati.” E continua: “Nel terzo set sull’1-11 tutti ci avrebbero date per spacciate e invece abbiamo recuperato e vinto 28-26. Purtroppo in contrattacco non siamo ancora precisissime e quindi non riusciamo sempre a concludere con un attacco forte. Cosa riuscita invece a loro che hanno difeso l’impossibile. Abbiamo vinto sì alcuni scambi lunghi ma non quanti loro. Al servizio commettiamo ancora troppi errori su battute non forzate. Dobbiamo migliorare.”

Conclude con una constatazione: “Gli infortuni non ci aiutano. Ad esempio oggi sarebbe stato utile un cambio in centro in alcuni frangenti. Ora l’infermeria si allunga con Favero e speriamo non sia nulla di grave.

Le top-scorer tra le Villadies sono state Pittioni (23) e Favero (20). Da segnalare il rientro positivo di Donda che ha fatto sentire la sua presenza soprattutto a muro e l’ottima prestazione di Misciali in seconda linea.

Ora ci sarà una settimana per preparare il derby di domenica prossima contro l’Estvolley a San Giovanni al Natisone (ore 18). Questa sfida ha sempre regalato gare combattute e quest’anno avrà un sapore particolare perché dall’altra parte della rete ci saranno le ex Petejan e Fanò. Se la Farmaderbe è maggiormente stimolata dalle squadre d’alta classifica, allora questa è un’altra occasione per dimostrarlo e per confermare che c’è la forte volontà di non arrendersi e scattare finalmente il primo selfie vittoria. (Elisa Fiori)